VINI DELLA SARDEGNA


SARDEGNA-vigna.jpg
Due catene montuose a dividere l'isola, in mezzo l'ampia piana del Campidano.
Il vento scolpisce e condiziona i terreni sardi, evitando inverni rigidi e temperando le calure estive.
Poca pioggia, ma non è male, la vigna sa soffrire, da queste parti.
Terreni di media composizione calcarea, a volte ciottolosi, che permettono alle radici di approfondire la loro lettura degli strati superficiali.
Il Cannonau, insieme al Nasco, (parente stretto della nobile Grenache francese) qui è a casa sua, vitigno capace come pochi di cogliere il meglio del microclima in cui viene allevato.
Grandi risultati con Carignano e Vermentino, un quadro d'insieme convincente.

VINI BIANCHI SARDEGNA

Vermentino di Gallura





Zona di produzione: tutto il territorio dei comuni di Aggius, Aglientu, Arzachena, Badesi, Berchidda, Bortigadas, Calangianus, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Luogosanto, Luras, Monti, Olbia, Oschiri, Palau, S. Antonio di Gallura, S. Teresa di Gallura, Telti, Tempio Pausania, Trinità d'Agulto, Viddalba in provincia di Sassari e tutto il territorio dei comuni di Budoni e S. Teodoro in provincia di Nuoro.


Nell'estremo lembo nord-orientale della Sardegna, denominato "Gallura", si produce questo gradevole vino bianco ottenuto da uve del vitigno Vermentino. Questo vitigno è conosciuto e coltivato, più o meno intensamente, in tutti i territori costieri mediterranei dalla Spagna fino alla Liguria e in molte isole. La sua origine è probabilmente spagnola.


La sua comparsa in Sardegna è abbastanza recente, databile negli ultimi decenni del XIX secolo, con i primi impianti realizzati nella Gallura. In questa terra, arsa ed ostica alle più comuni coltivazioni agricole, costantemente battuta dai venti di maestrale, il Vermentino riesce ad esprimersi con caratteristiche di spiccata personalità.


PIRAS

Vermentino di Gallura DOCG
CANTINE GALLURA - SARDEGNA
Anno 2012
PIRAS
Vino bianco

Vedi Scheda

€8.50

VINI ROSSI SARDEGNA

Cannonau




Il Cannonau è il vino rosso che forse più d’ogni altro richiama immediatamente alla memoria la Sardegna, le sue antiche tradizioni e la sua accogliente ospitalità.


La coltivazione del vitigno e la relativa zona Doc è diffusa in tutta l'isola, ma trova il suo ambiente d’elezione nelle zone più interne, in particolare l’Ogliastra. Quì la Doc si articola nelle tre sottozone: Jerzu, Oliena e Capo Ferrato. Inoltre, in uvaggio con il Bovale sardo e la Monica, partecipa alla Doc Mandrolisai.


Nonostante sia considerato un vino autoctono non si conoscono con certezza le sue origini. Tuttavia, recentissimi studi ancora in corso, potrebbero far ipotizzare la presenza del cannonau in terra sarda già al momento della dominazione spagnola, periodo cui storicamente si fa risalire la sua introduzione.




TEMPLUM

Cannonau D.O.C.
CANTINE GALLURA - SARDEGNA
Anno 2009
TEMPLUM
Vino rosso

Vedi Scheda

€9.00

TUDERI

Cannonau I.G.T.
TENUTE DETTORI - SARDEGNA
Anno 2007
TUDERI
Vino rosso

Vedi Scheda

€26.00

BAIE DE PALMAS

Carignano del Sulcis D.O.C.
CANTINA SANTADI - SARDEGNA
Anno 2013
CARIGNANO
Vino rosso

Vedi Scheda

€10.00

ANTIGUA

Monica di Sardegna D.O.C.
CANTINA SANTADI - SARDEGNA
Anno 2013
ANTIGUA
Vino rosso

Vedi Scheda

€9.00
 
Privacy Policy